Andermatt Swiss Golf Course: Tee-Off di alto livello

/ / / /
Andermatt Swiss Golf Course: Tee-Off di alto livello

In Svizzera, nel cuore della Valle Alpina di Orsera, l’ambizioso progetto dell’imprenditore Samih Sawiris, ha donato nuova luce all’antico borgo di Andermatt. Prestigiose abitazioni, esclusivi servizi, infinite attività all’aria aperta, rendono oggi l’Andermatt Swiss Alps, meta turistica di eccezionale interesse durante tutto l’anno.

Tradizione e modernità, tecnologia e sostenibilità, contraddistinguono le scelte stilistiche e architettoniche delle costruzioni. In tutte le soluzioni abitative, dal monolocale all’attico, si gode di assoluta privacy ed al contempo di qualsiasi comfort legato al servizio alberghiero. L’Andermatt Swiss Alps non è dunque solo turismo, rappresenta un nuovo importante concetto abitativo, sociale ed economico.

Fiore all’occhiello del maestoso progetto è senza dubbio il celebre Andermatt Swiss Golf Course, 18 buche magnificamente distribuite su una superficie di 1,3 milioni di metri quadrati per 6.340 metri di lunghezza e lambito dall’impetuoso fiume La Reuss. Lo scenario gode anche di 52 specchi d’acqua diversi, 44 specie di farfalle e 24 specie di uccelli. Merito del famoso Architetto Kurt Rossknecht, che ha Perfettamente inserito il GREEN nel contesto naturale e paesaggistico della valle alpina. Non è un caso infatti, che il percorso abbia conseguito il titolo di Miglior campo della Svizzera sia nel 2016, che nel 2017, assegnato da World Golf Awards.

Non meno importante è il punto di riferimento per i clienti del Golf, la SWISS HOUSE, progettata dall’architetto Kurt Aellen, lussuosa club house, regina per classe ed accoglienza, dove, dopo la 18esima buca è doveroso rifocillarsi. In ogni periodo dell’anno, dalla raffinata veranda della SWISS HOUSE si gode di un panorama mozzafiato e si può assistere alle diverse attività sportive stagionali. Con la neve infatti, il Golf, lascia spazio allo Sci di fondo.

Murogeopietra modello Valdostano posato a secco, mette in risalto l’elegante linearità della costruzione, valorizzando e disegnando i pilastri della grande veranda. Come da esigenze progettuali, murogeopietra modello Valdostano, nella tonalità Grigio Chiaro, si integra perfettamente al contesto naturalistico che lo circonda, armonizzandosi alla perfezione con le sfumature dell’ambiente montano. Murogeopietra ha reso possibile la realizzazione di un sistema per l’involucro edilizio dalle prestazioni elevate, consentendo una tecnica costruttiva a secco mediante pareti ventilate. Al progettista, è stata così fornita, un'eccellente alternativa ai metodi costruttivi tradizionali,  soluzioni “evolute” che permettono di migliorare le garanzie di sicurezza e la qualità abitativa, senza rinunciare a scelte estetiche d’effetto, come il fascino della pietra.

 

In questo articolo: murogeopietra modello VALDOSTANO.

Arch. Kurt Aellen

Storia
Nel 1968, io e altri quattro architetti indipendenti, Franz Biffiger, Urs Hettich, Daniel Reist e Bernhard Suter, uniti per formare arb. La nostra unione è stata motivata dall'avere una credenza comune nella "costruzione industrializzata" ispirata ai modelli di Konrad Wachsmann, Jean Prové o Fritz Halle. Il nome arb (Arbeitsgruppe für rationelles Bauen) può essere tradotto in "Rational Construction Work Studio". In questo spirito, sono stati completati progetti importanti come il sistema di costruzione di case scolastiche CROCS a Neuenegg, il Freie Gymnasium di Berna e la torre di segnalazione Ulmizberg in collaborazione con Jean Prouvé. Negli anni settanta, una crisi economica ha sconvolto gli sforzi di industrializzazione. Di conseguenza, abbiamo continuato a costruire in uno stile più conservativo, ma con un successo continuo. Ho guidato la partnership con Arb per 25 anni come presidente. Nel 2011 ho passato la mia posizione alla prossima generazione e ho continuato il mio lavoro nella nuova società di consulenza Kurt Aellen Ltd. Ho integrato gli ex rami arb East e arb Morocco in Kurt Aellen Ltd. in cui recentemente ho anche stabilito una partnership di lavoro con l'Umbra Office, guidata da tre partner.

Carriera
1957 - 1962: Laurea in architettura presso l'Ecole Polytechnique EPUL, Università di Losanna
1960 - 1965: Assistente e Project Manager con il Prof. Hans Brechbühler, Berna e Losanna
1965 - 1968: Project manager per scuole e progetti di costruzione industriale in due uffici privati ad Algeri
1968 - 2011: co-fondatore e poi presidente di Arb Bern, responsabile dell'organizzazione e della gestione di numerosi concorsi di architettura in Svizzera e in Europa
1995 - oggi: fondatore e direttore di arb East in Vietnam, Hué, Saigon e Hanoi
2000 - oggi: fondatore e direttore di arb Morocco, Casablanca
2011 - oggi: fondatore e attuale presidente di Kurt Aellen Ltd.

Altre attività
1968 - 1972: fonda Aktuell Gallery a Berna e Ginevra con Chrisitan Megert diretto da Sylvia Aellen
1970: installazione della mostra Jean Prouvé alla Kunsthalle di Berna
1982: Visiting Professor presso l'Ecole Polytechnique EPUL, Università di Losanna
1983 - 1989: Presidente della Commissione cantonale per l'arte e l'architettura
1997 - 2005: Visiting Professor presso l'IUAG, Institute of Architecture presso l'Università di Ginevra
1998 - 2002: Presidente della SIA, Società svizzera degli ingegneri e degli architetti


www.kurtaellen.ch