Linguaggio contemporaneo per corte, recinto e filtro.

////
Linguaggio contemporaneo per corte, recinto e filtro.

"Il progetto vuole essere l’espressione di un approccio globale alla Sostenibilità: trae dal luogo gli spunti per una nuova architettura, guarda alle esigenze presenti e future della persona, si lascia ispirare dalle opportunità delle nuove tecnologie costruttive e dai materiali trovando in esse la ragione della propria espressione. Lo studio dei caratteri tipologici friulani è base della riflessione progettuale, che ri-declina con linguaggio del tutto contemporaneo alcuni segni del luogo. murogeopietra ha permesso di attribuire al basamento, che sostiene il grande volume bianco aggettante del primo piano, i caratteri del luogo, in maniera efficiente e versatile. Nel cuore delle colline moreniche friulane, il modello Morenico ha infatti restituito l’aspetto tipico dei muri locali del passato. La posa della pietra, nella scelta della pezzatura, della sua collocazione e del rapporto tra elementi e fughe, è stata particolarmente curata per richiamare sia la logica “tettonica” con la differenziazione dei “corsi” dallo zoccolo all’elevazione, sia il carattere disomogeneo della posa spontanea. Bianco, pietra e cielo sono, tutti assieme, protagonisti”. Arch. Margherita Mattiussi

La villa è costruita in bioedilizia e certificata Classe A+ secondo il protocollo VEA per i criteri di risparmio energetico e ambientale. È stata realizzata interamente in legno da Domus GAIA, l’azienda friulana che si distingue per l’impiego di materiali naturali, certificati e completamente riciclabili. murogeopietra è stato proposto con il suo sistema integrato e garantito che si adatta a moltissimi supporti, come i nuovi sistemi a secco e in legno, garantendo l’inalterabilità delle caratteristiche tecniche dei materiali nel tempo.

Nell’articolo è stato presentato murogeopietra mod. Morenico / profilo Spontaneo.

 

Potrebbe interessarti anche....

www.mmarchitetto.it
www.domusgaia.it/realizzazioni-case/casa-in-legno-moderna

Arch. Margherita Mattiussi

“Sono un architetto, ma sono anche una musicista, di natura quindi spontaneamente ibrida. Credo fermamente nella ricchezza della contaminazione tra discipline e linguaggi.” Friulana di nascita, classe 1982, fa delle sue passioni una professione. Si laurea con lode nel 2006 presso l’Università IUAV di Venezia in Architettura per la Sostenibilità con una tesi progettuale sulla cellula abitativa in legno con la completa eliminazione degli sfridi di costruzione, dopo essersi diplomata in Viola nel 2005 presso il Conservatorio di Udine. Appassionata alle tematiche ambientali ed antropologiche inerenti l’architettura, si occupa prevalentemente di progettazione architettonica nel campo residenziale ed in particolare nel campo delle costruzioni in legno, ad alta efficienza energetica, scendendo di scala fino alla progettazione di interni e arredi. Sempre orientata ad una visione poliedrica, ha collaborato a progetti all’avanguardia sul tema Passivhaus all’estero ed ha svolto attività nel campo della ricerca lavorando sulla progettazione mirata per disabili.